I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Informazioni OK
Bonaldi partenza vacanze gatto cane

Approfondimenti

Cane, gatto, famiglia: tutti in vacanza

Quando il nostro amico a quattro zampe viaggia con noi

19 luglio 2018

Le modalità per ospitare il cane in auto accettate dalla legge sono molte: trasportino, imbragatura per i sedili posteriori e rete divisoria per il bagagliaio sono le più comuni, da scegliere in base alla taglia. Per quanto riguarda il gatto si deve ricorrere obbligatoriamente al trasportino.

Ecco 5 consigli per un viaggio comodo e sicuro:

1. Mezzo di trasporto - per un cane, soprattutto di taglia grande, l’auto è il mezzo più comodo per viaggiare. E’ più confortevole rispetto al treno o all’aereo e il padrone può gestire facilmente il viaggio tenendo conto delle esigenze dell’animale e prevedere i necessari “pit-stop”.

2. Sicurezza - Il trasportino è il sistema migliore ed in genere è molto amato dai cani perché ricorda loro una tana sicura dove rimanere riparati. Tra l’altro il kennel è molto sicuro e in caso d’incidente offre una buona protezione all’animale. La rete divisoria va meglio per i cuccioli e per i cani anziani.

3. Tranquillità – E’ bene abituare l’animale prima del viaggio: qualche giro di prova, magari insieme al suo giochino preferito e un croccantino come premio. Per evitare il mal d’auto meglio farli viaggiare a stomaco quasi vuoto e prevedere la ciotola con l’acqua per il cane e un panno bagnato per rinfrescare il gatto.

4. Ventilazione - L’ambiente di viaggio deve essere sempre ben ossigenato, si consiglia di aprire i finestrini ogni tanto oltre ad accendere l’aria condizionata, facendo però attenzione che il cane non si sporga con il muso fuori dall’auto o che il gatto scappi.

5. Anche l’auto va protetta - E’ utile munirsi di una coperta/telo per proteggere i tessuti e la pelle da peli, bava e segni lasciati dalle unghie. 

Secondo l’articolo 169, comma 6, del Codice della Strada:

“È vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della Motorizzazione civile”.

Nell’Unione Europea bisogna avere il passaporto per Animali Domestici e il microchip, in caso di smarrimento permetterà di riconoscere l’animale in pochi secondi.